La   consulenza   psicologica   (o   counseling)   comprende   tutte   le   attività   caratterizzanti   la   professione   psicologica,  e  cioè  l’ascolto,  la  definizione  del  problema  e  la  valutazione,  l’empowerment,  necessari   alla  formulazione  dell’eventuale,  successiva,  diagnosi.
Lo   scopo   è   quello   di   sostenere,   motivare,   abilitare   o  riabilitare   il   soggetto,   all’interno   della   propria   rete affettiva,  relazionale  e  valoriale,  al  fine  anche  di esplorare  difficoltà  relative  a  processi  evolutivi   o   involutivi,   fasi   di   transizione   e   stati   di   crisi   anche   legati   ai   cicli   di   vita,   rinforzando   capacità   di   scelta, di  problem  solving  o  di  cambiamento.

La consulenza psicologica è un atto tipico ed esclusivo dello psicologo, come recita la legge 56/89.

Nella consulenza avrai la possibilità di vederti “inquadrare” il problema che porti al professionista, dal punto di vista scientifico e professionale, senza che nulla venga lasciato al caso. Molto spesso si danno per scontate alcune problematiche disturbanti l’individuo, etichettandole con termini come stress, stanchezza psicologica, esaurimento, correndo il rischio di non “vedere” bene cosa c’è realmente sotto. A volte, disturbi molto seri, che dovrebbero essere presi in carico da uno psicoterapeuta e/o psichiatra. Una consulenza psicologica, svolta quindi da uno psicologo regolarmente abilitato, potrà garantirti un apporto professionale scrupoloso, restituendoti così il più giusto processo terapeutico da farsi, eventualmente, fosse anche da un professionista diverso. Vieni a trovarmi nei miei studi di Pomezia e Roma.

 

Salva

Salva